10 scopi dell’igiene

IGIENE PERSONALE
un’esigenza fondamentale della persona

L’igiene è una esigenza fondamentale della persona, varia da individuo ad individuo in base alla cultura ed alla presenza di eventuali patologie o menomazioni
Lo scopo della pulizia è quello di mantenere la pelle pulita, facilitando così la funzione protettiva, di secrezione ed assorbente;è un fattore di benessere fisico e psichico molto apprezzato dalla persona e momento di conoscenza ed osservazione per chi assiste.
La persona deve essere lavata ogni volta che ne ha bisogno, soprattutto quando molto imbrattata di feci ed urine. Molti stati di agitazione del bambino e dell’anziano non in grado di esprimersi verbalmente, sono dovuti a questo fatto.

 

PERCHE’ L’IGIENE E’ ESSENZIALE?

Assicurare l’igiene del paziente significa attuare tutti gli interventi assistenziali finalizzati a garantire alla persona assistita la pulizia, il benessere e il rispetto della sua persona e sicurezza.

Diventa fondamentale il ruolo dell’infermiere nell’assicurare alla persona assistita il bisogno di igiene.
I suoi obiettivi sono:

  • Garantire una migliore delle prestazioni effettuate alla persona assistita;
  • Garantire sicurezza dell’esecuzione delle cure assistenziali;
  • Davanti ad un problema assistenziale riferito alle cure igieniche decidere gli interventi più efficienti.

Bisogna considerare che esistono diversi fattori che influenzano il bisogno di igiene, per cui una corretta pulizia possa essere essenziale. Quali?

  • Età e sesso;
  • Ambiente di vita;
  • Potenzialità motoria;
  • Grado di dipendenza;
  • Condizione della cute, delle mucose e alterazioni dovute a stati patologici;
  • Presenza di presidi diagnostico-terapeutici (drenaggi, cateteri venosi, sondini nasogastrici)

 

IGIENE: Ambiente e strumenti

L’igiene ambientale è la pietra miliare per il controllo del rischio infettivo e rappresenta un elemento importante per la sicurezza delle cure e per il benessere delle persone (pazienti, visitatori, operatori sanitari) assistite in campo sanitario.
Germi e microrganismi patogeni sono infatti capaci di persistere nell’ambiente in un arco temporale che può andare da alcune ore fino addirittura a mesi.

 

Segui la nostra sezione News per trovare altri articoli, cliccando QUI